Il foglio dell'Arte
Home
Redazione
Contatti
NEWS ARTICOLI MUSEI E MOSTRE COMUNICATI STAMPA ASTE
  15 Dicembre 2018
28/07/2015 di Marco Minuto

Les Femmes di Modigliani nella meravigliosa cornice di Porto Cervo

Ritratto di Hanka Zborowska
Ritratto di Hanka Zborowska
Forte del successo all´Agorà Morelli di Napoli, una parte importante della mostra di Modigliani "Les Femmes" si divide in due ed approda nella meravigliosa cornice di Porto Cervo, in Sardegna, fino al 5 settembre 2015.
Quando parliamo dell´artista Modigliani non possiamo non sottolineare l´oggetto principale delle sue opere artistiche ovvero le rappresentazioni di sensuali nudi femminili: uno scandalo per l´opinione pubblica del tempo tanto che i suoi capolavori artistici ricevettero il giusto tributo quasi alla fine della sua esistenza.
Opere come Nudo disteso (fig 1) ci fanno comprendere perfettamente come l´artista volesse mettere in evidenza la carnalità della donna mostrando un nudo senza nessun tipo di segreto unito ad un linguaggio espressivo del viso rilassato e compiaciuto.
Il 1917 è l´anno che ha segnato questo tipo di rappresentazioni artistiche. Infatti furono ben tredici i nudi dipinti e tutti in formati orizzontali con le modelle rappresentate tutte rigorosamente sdraiate con espressioni cariche di un erotismo dirompente ed istintivo impossibile da non contemplare.
Ma non solo nudi femminili.. Vi sono altri ambiti nei quali è stata rappresentata la figura della donna. Nelle raffigurazioni delle teste, Testa di donna (fig 2) dove si evidenziano ed accentuano le proporzioni della stessa in maniera sproporzionata rispetto ai tratti somatici che racchiude: gli occhi che vengono volutamente rimpiccioliti per accentuare altri parti del corpo, l´allungamento del collo stesso mirato a dare alla figura un´ambigua rappresentazione.
Tra le donne rappresentate anche le figure di Anna Zborowska o Lunia Czechowska.
Nella mostra sarà inoltre possibile ammirare foto e documenti d´epoca, inediti relativi alla straordinarietà creativa dell´artista livornese. Grazie anche alle moderne tecnologie che permetteranno ai visitatori attraverso video, filmati, ed animazioni di poter entrare ancor più nel vivo nel cuore della produzione artistica.
Fondamentale è stato l´apporto dato dall´Istituto Amedeo Modigliani tanto che il suo presidente Luciano Renzi, ha dichiarato "Coltiviamo un sogno, una speranza", ha detto Renzi. "Costruire, realizzare la Casa Modigliani non un luogo meramente celebrativo, ma soprattutto un luogo vitale, dinamico, in grado - nel nome del grande artista - di sviluppare, alimentare la nuova creatività italiana e internazionale". "Desideriamo ha spiegato ancora Renzi - avviarci alle celebrazioni del centenario della morte di Modigliani cercando non solo di realizzare l'opera omnia dell'artista in retroilluminazione, ma soprattutto raccogliere in tutto il mondo il contributo di artisti contemporanei viventi affinché si possa concretizzare il più grande omaggio artistico e culturale all'opera di Modigliani". "L'arte del genio livornese, la tecnologia, la rete, il contributo della pittura internazionale contemporanea ha proseguito Renzi - possono determinare il più grande omaggio alla bellezza e all'arte italiana".
La mostra è organizzata al Museo MDM di Porto Cervo. Una città e una regione care all'artista.
Nel lontano 1862 il padre e lo zio di Modigliano acquistarono 12 mila ettari di terreno con vaste zone agricole, situate a Grugua.
153 anni dopo la Sardegna ed il ricordo immenso che Modigliani ha lasciato nella storia dell´Arte tornano ad incrociarsi.

GALLERIA FOTOGRAFICA
Amedeo Modigliani, Nudo disteso 1917-1918 Amedeo Modigliani, Testa di donna 1912
 
 
Registrato presso il Registro della Stampa, Tribunale di Roma n. 288 del 12.12.2013
©2018 Società Belle Arti srl - Via Giulia 127, 00186 Roma - C.F./P.IVA 12231251005
webmaster: Daniele Sorrentino