Il foglio dell'Arte
Home
Redazione
Contatti
NEWS ARTICOLI MUSEI E MOSTRE COMUNICATI STAMPA ASTE
  14 Dicembre 2018
18/02/2014 di Marco Minuto

Alma Tadema ED I Pittori Dell´800 Inglese

Alma Tadema ED I Pittori Dell’800 Inglese
Alma Tadema ED I Pittori Dell’800 Inglese
Cinquanta capolavori provenienti dalla prestigiosa collezione del mecenate messicano Jon Antonio Peaz Simon, riportano in auge i capolavori dei padri fondatori dell´Aestethic Movement, movimento artistico della seconda metà dell´ottocento inglese. Giunta a Roma dopo una fortunata esposizione parigina che proseguirà dopo Roma per Madrid, questa mostra celebra il movimento che, dopo aver trionfato per lungo tempo, decadde per altrettanto tempo sino a che il mecenate e grande collezionista Perez Simon non lo riportò alla luce. La mostra prende il titolo dal pittore olandese, naturalizzato inglese, Sir Lawrence Alma Tadema. Le sue tele dedicate al mondo della Grecia antica e della Roma imperiale, furono per le loro peculiarità e magnificenza, ispirazione per importanti films mitologici sino agli anni 70, una fra tutte " Le rose di Eliogabalo, una tela colossale ispirata dalla storia augusta accanto alle tredici opere di Alma Tadema i meravigliosi dipinti dei suoi contemporanei preraffaelliti, corrente artistica che va dal 1860 al 1915. Questo movimento preraffaellita dette un´impronta di eleganza e fascino, attraverso la ricerca del bello, la fascinazione del mondo femminile ed al classicismo d´indirizzo Greco-Romano. Grandi interpreti nonché fondatori del movimento, furono Dante Gabriel Rossetti e John Everett Millais. La pittura dei Preraffaelliti era nata per rinnovare la pittura inglese dell´epoca, che, secondo i loro canoni era caduta in declino a causa delle severe norme e rigide convenzioni formali, imposte dalla Royal Academy. Quest´ultima esaltava in particolare la pittura rinascimentale Italiana ed in particolare Raffaello. I preraffaelliti, di contro, promossero un ritorno alla purezza ed essenzialità dell´arte medievale, i cui temi principali erano un ritorno alla mitologia, al medioevo, ai drammi Shakespaeriani, ed antiche leggende e fiabe inglesi.

Anche questa corrente pittorica conobbe l´oblio, ma, per fortuna attraverso recenti studi ed alla straordinaria ricerca del mecenate Perez Simon, tornano alla luce dei veri capolavori di straordinaria ricchezza di temi e linguaggi. La mostra è curata da Veronique Gerard Powell tra i più grandi pittori preraffaelliti, oltre ai fondatori già menzionati ; ricordiamo Burnes Jones, Arthur Hughes, John William Waterhouse, Alber Moore. In ogni quadro di ogni artista al centro c´è sempre la donna : musa o modelle e principesse. Ogni pittore pur accomunato da tendenze simili, spicca per la sua personalità ed per i loro personalissimi stili che rimarranno nella storia dell´Arte Moderna.
 
Registrato presso il Registro della Stampa, Tribunale di Roma n. 288 del 12.12.2013
©2018 Società Belle Arti srl - Via Giulia 127, 00186 Roma - C.F./P.IVA 12231251005
webmaster: Daniele Sorrentino