Il foglio dell'Arte
Home
Redazione
Contatti
NEWS ARTICOLI MUSEI E MOSTRE COMUNICATI STAMPA ASTE
  14 Dicembre 2018
27/06/2014 di Marco Minuto

Omaggio a Paolo Veronese uno dei protagonisti della pittura veneziana del 1500.

Paolo Veronese ritratto
Paolo Veronese ritratto
Il 24 giugno scorso, a Venezia, a Palazzo Ducale è stato presentato il progetto "Scopri il Veneto di Paolo Veronese. Obiettivo della mostra è far conoscere al grande pubblico uno dei grandi protagonisti della pittura veneta del 1500.
Paolo Callieri, soprannominato Veronese perché ivi nacque nel 1528. L´intero progetto partirà in autunno e le città visitate saranno Padova, Bassano del Grappa e Castel Franco Veneto.
Verona e Vicenza invece apriranno le porte all´arte del grande maestro nel mese di luglio con due mostre. Il corpo principale della rassegna sarà "Paolo Veronese L´illusione della realtà" prevista a Palazzo della Gran Guardia di Verona, dal 5 luglio al 5 ottobre 2014 e curata da Paolo Marina e da Bernard Aikema. L´arte del veronese fu molto amata anche da Tiziano che la preferì a quella del tintoretto ed addirittura Degàs secoli più tardi disse di voler cercare nella propria pittura lo spirito e l´amore del Mantegna, ma il colore di Veronese.
Anche la pittura del Tiepolo che fu in assoluto il più ricco produttore di pigmenti dell´intera Storia della pittura e che va dai pastelli azzurri posti ad ombreggiare i bianchi, fu distillata in maniera mirabile da Paolo Veronese e secoli dopo da Renoir.
Oltre al colore sono da sottolineare le tematiche e le tecniche usate nella sua pittura che riesuma i fasti della leggerezza usati da Raffaello. Una pittura intrisa di sensualità e materia luci di sete pregiate. Saranno esposte cento opere tra dipinti e disegni del grande maestro veneziano provenineti da importantissimi musei italiani e stranieri, tra cui il Genialdegalerie di Dresda, il British Museum e il National Gallery di Londra, il Metropolitan Museum di New York, gli Uffizi di Firenze, la galleria Estense di Modena e molti altri.
La prima formazione artistica di Paolo Veronese avviene nella sua città natale, da cui si trasferì per andare a Venezia dove fu in assoluto uno dei protagonisti unitamente a Tiziano e Tintoretto.
Guidò la sua bottega insieme a suo fratello Benedetto ed ai due figli Carlo e Gabriele, che proseguiranno l´opera anche dopo la sua morte.
La mostra dedicata a Paolo Veronese è la prima di tale ampiezza e si suddivide in sei sezioni la prima delle quali è dedicata alla sua formazione, poi ai suoi rapporti con gli architetti del tempo (Michele San Micheli, Jacopo Sansovino, ed Andrea Palladio), le commitenze, i temi allegorici, la religiosità. Tutto ciò a testimonianza del suo genio e del suo grande percorso creativo. A Verona, presso la biblioteca civica dal 7 luglio al 27 settembre 2014 si terrà una mostra "Pietro Caliari (1841-1920) scrittore e storico : da l´Angiolina al Veronese". Dal 5 luglio al 5 Ottobre 2014 invece presso il Palladio Museum di Vicenza l´evento " Quattro Veronese venuti da lontano". Le allegorie ritrovate questi dipinti facevano parte di un ciclo di quattro tele originali, di cui le ultime due sono state scoperte solo nei mesi scorsi in una villa del lago Maggiore. Infine l´ultimo appuntamento sarà a Settembre dal 7 fino al 11 Gennaio 2015 a Padova dove i Musei Civici agli Eremitani, ospiteranno " Veronese e Padova l´artista la committenza e la sua fortuna". Un ulltima curiosità, nellle celebrazioni veronesiane entra a far parte anche l´arte contemporanea, con un progetto di Luca Pozzi che da sette anni lavora alle scene del veronese, tra cui l´appena restaurata "Cena in casa di Levi", che sarà in mostra a Verona
 
Registrato presso il Registro della Stampa, Tribunale di Roma n. 288 del 12.12.2013
©2018 Società Belle Arti srl - Via Giulia 127, 00186 Roma - C.F./P.IVA 12231251005
webmaster: Daniele Sorrentino