Il foglio dell'Arte
Home
Redazione
Contatti
NEWS ARTICOLI MUSEI E MOSTRE COMUNICATI STAMPA ASTE
  14 Dicembre 2018
06/11/2014 di Marco Minuto

Frida Khalo Diego Rivera arte ed amore al Palazzo Ducale di Genova


Presso il Palazzo Ducale di Genova è in corso da settembre una incantevole ed interessantissima mostra che ha come protagonisti assoluti i due grandi pittori messicani che segnarono un´epoca sia nell´arte che nella politica e nel tessuto più profondo culturale del Messico.
La mostra allestita sino al 31 Agosto scorso alle scuderie del Quirinale di Roma aveva come protagonista Frida Kahlo, donna affascinante e poliedrica, un mito assoluto per l´arte messicana e mondiale.
Il Palazzo Ducale di Genova invece apre le sue stanze per accogliere le opere della più straordinaria coppia di pittori ed intellettuali messicani nell´arte e nella vita.
La storia artistica ed umana di Frida e Diego, si intreccia inevitabilmente con le vicende post rivoluzionarie messicane, con la loro adesione al partito comunista e con la loro visione politica e sociale.
Tutto ciò influenza sia la loro pittura che la loro storia personale. In questa mostra sembra esistere un dialogo immaginario tra i due protagonisti con la loro vita segnata da passioni politiche, artistiche, tradimenti e amore, magistralmente narrato dalle loro opere. La mostra curata da Helga Prignitz Poda con la collaborazione della pronipote di Frida Kahlo e dal nipote di Diego Rivera racconterà poeticamente i legami segreti che unirono due artisti così profondamente diversi.
La mostra presenterà centoventi opere suddivise tra le varie stanze, e da diversi colori alle pareti, che rappresenteranno i vari passaggi artistici di entrambi.
Diego Rivera, sin da giovanissimo eccelse nel disegno, arrivando in Europa con una borsa di studio nel 1907 dove incontrò sia le opere della Scuola spagnola ( Velazquez, El greco, Goya) che la pittura francese a Parigi con Cezanne, Signac e Seurat.
Tra il 1913 ed il 1914 l´arte del Rivera si incentrò sul cubismo, assorbendo moltissimo da artisti come Modigliani, Picasso, Braque.
Tornato in Messico iniziò la sua opera presso la scuola nazionale preparatoria in cui Frida Khalo era allieva.
Il capolavoro assoluto di Diego Rivera è la Creazione opera focale per la pittura Murale messicana.
Frida Kahlo, da sempre animata da una grande passione politica fu vittima di un grave incidente che segnerà la sua vita e dal quale iniziò da autodidatta a dipingere sublimando le lunghe sofferenze in un´arte talmente particolare da essere ineguagliabile.
Il confronto tra le opere di Frida Kahlo e di Diego Rivera sono più evidenti nei ritratti : quelli della prima precisi ed enigmatici, quelli del secondo eleganti e raffinati.
Nelle opere di Frida troviamo il desiderio costante d´amore con implicazioni biografiche, psicologiche e di introspezione.
Tra le quali "Diego nei miei pensieri" , "L´abbraccio amorevole dell´universo, La terra (Il Messico), Diego, io e il signor Xolotl".
Nelle opere di Diego invece non c´è mai un riferimento all´amore per la moglie, che pure, nonostante i numerosi tradimenti rimase il suo più grande punto di riferimento.
Frida e Diego quindi portavano nel loro rapporto e nella loro espressione artistica le loro esperienze di vita nonché le grandi emozioni storiche interpretando la rivoluzione nell´arte.
La mostra quindi sintetizza  i temi fondamentali della vita e della pittura di una coppia che ha donato al Messico e all´arte del novecento un segno indelebile.
Tra i dipinti più interessanti di Diego Rivera i grandi ritratti su olio come Portrait Dama, Oaxaquena e Portrait of Natasha Gelman, nonché il taccuino del viaggio in Italia, mai esposto prima d´ora.
Una mostra da non perdere per la particolarità e l´eccezionalità dei protagonisti.
 
Registrato presso il Registro della Stampa, Tribunale di Roma n. 288 del 12.12.2013
©2018 Società Belle Arti srl - Via Giulia 127, 00186 Roma - C.F./P.IVA 12231251005
webmaster: Daniele Sorrentino