Il foglio dell'Arte
Home
Redazione
Contatti
NEWS ARTICOLI MUSEI E MOSTRE COMUNICATI STAMPA ASTE
  14 Dicembre 2018
14/05/2014 di Marco Minuto

A New York viene celebrata la vera identità della Schiava Turca del Parmigianino


La Frick Collection di New York in data odierna ospita la conferenza "Un ritratto e i suoi misteri : la Schiava Turca del Parmigianino". Lo studio è curato da Aimee Ng, docente del dipartimento di Storia dell´Arte e Archeologia della Columbia University. L´evento in programma servirà inoltre anche a cercare di scoprire la vera identità del ritratto della donna che a quanto pare potrebbe non essere ne una schiava, ne una donna turca ma semplicemente Veronica Gambara, poetessa del cinquecento molto vicina agli ambienti artistici di Francesco Mazzola detto il Parmigianino. L´attribuzione del dipinto raffigurante Veronica Gambara è il risultato di una delle ultime ricerche in vista della mostra che hanno evidenziato come il Parmigianino avesse realizzato anche una bozza a penna ed inchiostro presente all´interno della collezione Devonshire a Chatsworh, in Inghilterra preparatoria alla realizzazione del dipinto "La schiava turca". Dal suddetto disegno emerge un busto femminile con un copricapo molto simile a quello originale del quadro ma con l´aggiunta di una corona di foglie di alloro che era un rituale celebrativo in onore dei poeti. Un altro elemento che potrebbe confermare la validità della ricerca è da ritrovare anche nella presenza nella mano della donna di un ventaglio di penne di struzzo, utilizzate e molto in voga nel periodo cinquecentesco per la scrittura delle poesie. Accanto alla conferenza in esposizione il quadro a olio originale della Schiava Turca del Parmigianino proveniente dalla Galleria Nazionale di Parma come opera di maggior valore.

 
Registrato presso il Registro della Stampa, Tribunale di Roma n. 288 del 12.12.2013
©2018 Società Belle Arti srl - Via Giulia 127, 00186 Roma - C.F./P.IVA 12231251005
webmaster: Daniele Sorrentino