Il foglio dell'Arte
Home
Redazione
Contatti
NEWS ARTICOLI MUSEI E MOSTRE COMUNICATI STAMPA ASTE
  14 Dicembre 2018
17/06/2014 di Marco Minuto

Artiste del Novecento tra visione e identità ebraica: un´arte obliata

Paola Consolo Autoritratto
Paola Consolo Autoritratto

E´ in corso alla Galleria d´Arte Moderna di Roma Capitale fino al 5 ottobre 2014 la mostra curata da Marina Bakos, Olga Melasecchi e Federcia Pirani "Artiste del novecento tra visione e identità ebraica".

Centocinquanta le opere che potranno essere osservate attraverso un meraviglioso percorso espositivo che ci permetterà di sviluppare delle riflessioni sul ruolo della donna ebraica nel periodo novecentesco. Tra le artiste più importanti della scuola Cavour di Roma troviamo: Paola Consolo, Eva Fischer, Paola Levi Montalcini, Gabriella Oreffice, Adriana Pincherle e Silvana Weiller. Nell´allestimento anche le opere di alcune delle allieve di Balla tra le quali Corinna e Olga Modigliani, Annie E Lilly Nathan, Wanda Coen Biagini, Amalia Goldmann Besso e Pierina Levi.

Di assoluta importanza il ruolo che hanno svolto queste straordinarie artiste in un periodo storico nel quale la risonanza della figura femminile a livello artistico era molto limitata ed il più delle volte relegata e ghettizzata da un cliché culturale soffocante al quale specialmente la donna ebraica era sottoposta. Fuga dal pregiudizio, affermazione, indipendenza, parole prese singolarmente che ci danno l´idea dell´importanza dell´opera artistica come la voce della trasformazione di un vissuto sociale minoritario alla ricerca dell´affermazione   in un epoca nella quale la visione  della donna in campo artistico  era oppressa dalla figura maschile.

 La straordinarietà delle artiste sopra citate è testimoniata anche dalle diversità tecniche di pittura, passando da uno stile di pittura astratto, alla ricerca della materia- come quello utilizzato da Paola levi Montalcini, per arrivare ai meravigliosi autoritratti femminili di Paola Consolo che mettono in luce spiccate doti cromatiche arricchite di grazia femminile. In esposizione anche due splendidi ritratti di Giacomo Balla : "Ritratto del sindaco Nathan", e "Ritratto di Amelia Ambron". Una mostra   che simboleggia il trionfo della professionalità e della sensibilità artistica femminile nell´arte.

 
Registrato presso il Registro della Stampa, Tribunale di Roma n. 288 del 12.12.2013
©2018 Società Belle Arti srl - Via Giulia 127, 00186 Roma - C.F./P.IVA 12231251005
webmaster: Daniele Sorrentino