Il foglio dell'Arte
Home
Redazione
Contatti
NEWS ARTICOLI MUSEI E MOSTRE COMUNICATI STAMPA ASTE
  14 Dicembre 2018
27/06/2014 di Redazione

Cultura, l´alternativa alla crisi per una nuova idea di progresso

Logo Federculture
Logo Federculture
All´interno della Sala Accademica del Conservatorio di Santa Cecilia di Roma, il giorno 26 giugno 2014 è stato presentato sotto il titolo "Cultura, l´alternativa alla crisi per una nuova idea di progresso" il X Rapporto Annuale della Federculture, alla presenza del presidente Roberto Grossi, del Sindaco di Roma Ignazio Marino, dei ministri dei Beni culturali e dell´istruzione Dario Franceschini e Stefania Giannini.
I dati illustrati dal Presidente della Federazione Grossi parlano chiaro: nell´ultimo anno in particolare nella capitale  la rete museale ha perso il ben 5,7 % dei suoi visitatori, che corrispondono all´incirca al 1,4 di milioni di persone in meno.
Molte le istituzioni in difficoltà con dati allarmanti che vedono il Macro, con una riduzione del pubblico del 52%, della Gnam con il 20% seguite dai Musei Capitolini e dal Pala expo rispettivamente con il 9% e il 10% in meno.
In un contesto buio non mancano segnali di luce come il Maxxi che fa registrare un incremento dei visitatori del 43%, e del Museo dell´Ara Pacis con il 37%, che confermano come, anche a dispetto di una crisi economica, la buona gestione possa portare ad un aumento dei visitatori.
Buoni anche i risultati nella Regione Lazio con i suoi 17,6 milioni di visitatori (il 20 % del pubblico dei siti italiani), registrando un più 4% rispetto al 2012 dove chiaramente la città di Roma ha un ruolo determinante per tale risultato.
Questi numeri, alcuni dei quali impietosi, fanno ancora più comprendere come sia stato tempestivo il Disegno di Legge sulla cultura voluto dal Ministro Dario Franceschini come scritto dal nostro giornale nelle passate settimane, il quale permetterà la sburocratizzazione normativa e delle relative procedure oltre a migliorare il sistema dell´offerta e l´efficienza amministrativa.
Un Disegno di legge che va nella direzione giusta dove la gestione degli enti locali e dello Stato andrà a diminuire, favorendo l´entrata di capitali autonomi e privati come avviene in nazioni come l´Inghilterra e la Francia.
 
Registrato presso il Registro della Stampa, Tribunale di Roma n. 288 del 12.12.2013
©2018 Società Belle Arti srl - Via Giulia 127, 00186 Roma - C.F./P.IVA 12231251005
webmaster: Daniele Sorrentino